Judo: parola giapponese formata da due ideogrammi: Ju, che significa cedevolezza, e Do, che significa via, sistema. Il Judo proviene dal Jiu jitsu, antica arte di combattimento giapponese. La leggenda narra che un medico giapponese (Shirobei Akiyama) vide due alberi, un salice e un ciliegio, entrambi carichi di neve, ma mentre il primo faceva cedere i propri rami sotto il peso di questa fino a toccare in terra e quindi fino a scaricare la neve per tornare alla sua posizione più forte di prima, l'abete rimaneva rigido e sopportava il peso della neve, finché questa, diventata troppo pesante, rompeva il ramo... Da qui il principio del Jiu-Jitsu: assecondare i movimenti del compagno, sfruttando la sua forza per farlo cadere.

Molto più spontanea e semplice è la risposta di un bambino alla domanda che cos'è il Judo?: sopratutto gioco.
E' così che il Judo si divide in due: gioco e socializzazione per i più piccoli e la ricerca di se stessi per i più grandi.

Questa pagina, creata il 10/11/2016, e' stata visualizzata 6778 volte.